Ammirati

Tito Ammirati

Consegue la Laurea in Economia dei Servizi e delle imprese No PROFIT presso l’Università Cattolica di Milano. Incontra il Gruppo Abele Onlus durante il corso per conduttori di gruppi di autoaiuto. Dal 1993 al 1995 è responsabile di una Casa alloggio per reinserimento di ex tossicodipendenti. Da ottobre 1996 diventa socio lavoratore presso la Cooperativa sociale Arcobaleno (Resp. Uff. Personale e progetti personalizzati soggetti  svantaggiati). Dal ‘97 è consigliere di amministrazione del Consorzio Network Cartesio e dal ‘98 al 2003 è Presidente del Consorzio Sociale Abele Lavoro. Dal 2000 al 2003 è consigliere di amministrazione del Gruppo Abele Onlus.

Dal 2003 è Presidente della Cooperativa sociale Arcobaleno, dal 2015 Presidente “Rete 14 luglio” (Ass. naz. di cooperative sociali d’inserimento lavorativo che  svolgono servizi ambientali). Dal 2016 è componente e delegato nazionale del direttivo regione Piemonte Legacoopsociali.

bassignana

Davide Bassignana

Esperienza: Bosco di Comunità 

Ricercatore informatico, apicoltore, presidente di APISFERO, associazione di promozione sociale costituita da esperti in informatica ed elettronica che mettono queste tecnologie a servizio dell’ambiente. Creatori del Bee Varroa Scanner (BeeVS), uno scanner capace di riconoscere e contare la varroa in sito. La missione dell’associazione è usare le tecnologie sostenibili nella cura della Terra.

Portavoce del Bosco di comunità del Truc bandiera, per il quale novantasei cittadini del territorio della Collina morenica (Rivalta-Rivoli-Villarbasse) hanno acquistato collettivamente, a nome di Pro Natura Torino Onlus, il bosco ceduo sul culmine di una delle tre colline simbolo di Rivalta di Torino, il Truc bandiera. Scrivono della loro esperienza: «Abbiamo scelto di recuperare una tradizione antica per esprimere il possesso “allargato” di un bosco. La nostra comunità ha maturato nuove consapevolezze, nuove identità, nuovi modi per stare insieme e valorizzare la nostra collina morenica e la natura che ci circonda. Il bosco del Truc bandiera, con il suo alto valore simbolico, diventerà un bene alla cui ombra la comunità e il suo pensiero riposano.»

bava

Simone Bava

Esperienza: Area Marina Protetta Bergeggi

Biologo, direttore Settore Area Marina Protetta presso Comune di Bergeggi (SV) con incarico di dirigere, coordinare e gestire l’area protetta sia nelle mansioni di tipo prettamente burocratico che nel coordinamento delle attività tecniche, scientifiche e gestionali.

bergia

Maurizio Bergia

Esperienza: I tesori della terra

Educatore, ha svolto l’attività di educatore presso un centro diurno per disabili dal ’94 al 2001, ha ricoperto il ruolo di assessore alle Politiche sociali del Comune di Fossano (CN) dal 2001 al 2014; dal 2014 è Presidente della Cooperativa sociale ed agricola I Tesori della Terra Onlus di Cervasca (CN), che opera nel campo della produzione di yogurt e formaggi biologici di qualità e dell’inserimento di soggetti svantaggiati in progetti di agricoltura sociale (Fattoria Didattica e centro diurno diffuso in agricoltura). Opera anche nella Cooperativa sociale Il Ramo come responsabile dell’Emporio Solidale Officina del Possibile in collaborazione con la Caritas Diocesana. Dal 2015 è supervisore operativo della Cooperativa Agricola Cieli e Terra Nuova di Rimini, che porta avanti percorsi di reinserimento sociale di detenuti con il progetto Comunità educante con i carcerati (in alternativa alla detenzione carceraria) a San Facondino a Saludecio di Romagna.

bettazzi

Mons. Luigi Bettazzi

Vescovo emerito di Ivrea, è l’unico vescovo cattolico italiano oggi vivente che ha preso parte al Concilio Vaticano II.  Ordinato presbitero il 4 agosto 1946 a Bologna, si è laureato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e poi in Filosofia presso l’Università degli Studi Alma Mater di Bologna. Il 10 agosto 1963 è stato nominato vescovo titolare di Tagaste e vescovo ausiliare di Bologna. Il 4 ottobre 1963 è stato consacrato vescovo dal cardinale Giacomo Lercaro. Ha partecipato a tre sessioni del Concilio Vaticano II. Al termine del Concilio, il 26 novembre 1966, è diventato vescovo di Ivrea, diocesi che reggerà sino al 1999. Nel 1968 è stato nominato presidente nazionale di Pax Christi, movimento cattolico internazionale per la pace e nel 1978 ne è diventato presidente internazionale, fino al 1985 vincendo per i suoi meriti il Premio Internazionale dell’Unesco per l’Educazione alla Pace.

bevilacqua

Piero Bevilacqua

Già professore ordinario di Storia contemporanea all’Università di Roma «La Sapienza», nel 1986 ha fondato con altri studiosi l’Istituto meridionale di storia e scienze sociali (Imes), di cui è presidente. Tra le tante pubblicazioni si ricordano: Breve storia dell’Italia meridionale (Donzelli, 1993, 2005), Miseria dello sviluppo (Laterza, 2008), Il grande saccheggio. L’età del capitalismo distruttivo (Laterza, 2011), Il cibo e la terra. Agricoltura, ambiente e salute negli scenari del nuovo millennio (Rosso e Nero, 2018). È uno degli studiosi chiamati a partecipare al Manifesto Food for Health (Cibo per la salute) promosso da Vandana Shiva.

caimo duc

Rosalia Caimo Duc

Esperienza: Terre di Lomellina

Laureata in scienze agrarie all’università di Milano, imprenditrice dell’azienda agricola Terre di Lomellina, situata all’interno della Garzaia della Rinalda, nella Lomellina. L’azienda si estende per 80 ettari, in cui si pratica prevalentemente la coltivazione del riso, ma anche molte altre coltivazioni come grano, farro e orzo, girasole, soia, colza, fagiolo borlotto, grano saraceno e granturco, in un piano poliennale di rotazione delle colture. Rosalia Caimo Duc è la prima nella sua famiglia che ha deciso di dedicarsi alla coltivazione di prodotti da agricoltura biodinamica.

cancelliere

Giorgio Cancelliere

Geologo specializzato in gestione delle risorse idriche, in particolare nei paesi più poveri, dove servono tecnologie adatte al contesto sociale. E’ attivo nella cooperazione internazionale da più di trent’anni. Esperto di igiene ambientale e settore idrico, docente e coordinatore del Master in gestione delle risorse idriche nella cooperazione internazionale all’Università di Milano Bicocca.

capizzi2

Gaetano Capizzi

Fondatore e direttore del Festival CinemAmbiente in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. È membro fondatore del Green Film Network, associazione che riunisce le più importanti rassegne cinematografiche internazionali a tema ambientale.
Negli anni il Festival è costantemente cresciuto, confermandosi come uno dei più importanti appuntamenti cinematografici ambientali del panorama internazionale.
Presenta annualmente circa 100 film, distribuiti nelle sezioni competitive internazionali e nazionali, e nelle sezioni Eventi specialiCinemAmbiente Junior, dedicata ai ragazzi. CinemAmbiente propone inoltre dibattiti, incontri con gli autori, mostre, presentazioni di libri, spettacoli teatrali, concerti ed eventi sul territorio.

caselli

Giancarlo Caselli

Magistrato in pensione dal dicembre 2013 – entrato in Magistratura nel dicembre 1967 – è stato giudice istruttore a Torino e si è occupato di inchieste sul terrorismo (Brigate rosse e Prima linea), dal 1986 al 1990 componente del Csm eletto nelle liste di Md. Nel 1992 dopo la morte di Falcone e Borsellino ha chiesto di essere trasferito a Palermo, dove ha diretto la Procura per quasi sette anni, contribuendo al conseguimento di importanti risultati contro la mafia. Successivamente è stato capo del Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria) e rappresentante italiano in Eurojust, struttura di coordinamento delle indagini transnazionali. Infine Procuratore generale di Torino e poi Procuratore della Repubblica, veste nella quale ha coordinato le indagini sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte e sulle violenze riferibili a frange estreme del movimento no Tav. Attualmente dirige in Coldiretti la segreteria scientifica dell’Osservatorio sulla criminalità nel settore agroalimentare. Sono autore di varie pubblicazioni sui temi della legalità e della giustizia.

caserini

Stefano Caserini

Docente di Mitigazione dei cambiamenti climatici al Politecnico di Milano, è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative. L’ultimo libro pubblicato è “Il clima è (già) cambiato. 9 buone notizie sui cambiamenti climatici” (Edizioni Ambiente, 2019). È direttore responsabile e co-direttore scientifico della rivista Ingegneria dell’Ambiente, membro del direttivo della Società Italiana per le Scienze del Clima e coordinatore del Gruppo di lavoro “Cambiamenti climatici” della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile. È co-autore e interprete di “A qualcuno piace caldo – Conferenza spettacolo sul clima che cambia“. Ha fondato e coordina il blog www.climalteranti.it, uno dei principali blog scientifici sul cambiamento climatico.

Altre informazioni su www.caserinik.it. È stato presente alla scuola Casacomune nel maggio 2019.

cat berro

Daniele Cat Berro

Redattore della rivista Nimbus della Società Meteorologica Italiana, e si occupa di ricerca, monitoraggio e divulgazione nel settore delle scienze dell’atmosfera, del clima e dei ghiacciai alpini, temi di cui scrive anche su “La Stampa”.

cavazzoni

Lucio Cavazzoni

Laureato in Sociologia e Scienze Politiche di Bologna, inizia a fare l’apicoltore nel 1978. Cofondatore della Coop Apistica Valle dell’Idice e successivamente di Conapi, dal 1999 è prima amministratore delegato poi presidente di Alce Nero, impresa di agricoltori biologici, apicoltori, produttori fairtrade. Fra le imprese e cooperative alla cui nascita ha contribuito vi sono Libera Terra Mediterraneo, Coop Sin Fronteras, Mediterre.bio. Lascia Alce Nero nel maggio 2018. Oggi è cofondatore del gruppo Goodland.

Cofondatore di Casacomune.

ciafani

Stefano Ciafani

Ingegnere ambientale, è presidente nazionale di Legambiente da marzo 2018. Ha iniziato la sua storia in Legambiente nel 1998 grazie al servizio civile, dal 2006 al 2011 ne è stato il responsabile scientifico e da dicembre 2015 a marzo 2018 il direttore generale. È componente del comitato scientifico di Ecomondo, la fiera di Rimini sul recupero di materia ed energia e sullo sviluppo sostenibile. È autore di Bioeconomia (Edizioni Ambiente, 2015), Ecogiustizia è fatta (Biblioteca del Cigno, 2015), Rifiuti made in Italy (Edizioni Ambiente, 2009), Uscire dal petrolio (Edizioni Le Balze, 2004), Rapporto Ecomafia (Edizioni Ambiente, Simone Editore, Marotta & Cafiero Editori, dal 2003 al 2017).

Luigi_Ciotti-2

Luigi Ciotti

Nasce a Pieve di Cadore, Belluno, ventenne fonda a Torino un gruppo di impegno giovanile, il Gruppo Abele impegnato per giovani in difficoltà a causa delle dipendenze, carcerati, poveri, migranti, vittime di tratta. Nel 1972 termina gli studi al seminario di Rivoli, viene ordinato sacerdote. Qui inaugura il Centro Droga, esperienza allora unica in Italia, e nel 1982 contribuisce alla nascita del Coordinamento nazionale delle Comunità di Accoglienza che presiede per dieci anni. Quattro anni dopo partecipa alla fondazione della Lega Italiana per la Lotta all’Aids assumendone la guida. Nel 1995 fonda il coordinamento di Libera e raccoglie oltre un milione di firme per l’approvazione della legge sull’uso sociale dei beni confiscati: è la prima delle tante campagne che hanno reso l’associazione punto di riferimento nella lotta alla mafia.

Fondatore e presidente di Casacomune.

correggia

Franco Correggia

Studioso della dinamica dei sistemi complessi, di ecologia teorica e di conservazione della biodiversità. Naturalista, consulente scientifico, saggista, presidente dell’Associazione “Terra, Boschi, Gente e Memorie” e curatore della collana editoriale “I Quaderni di Muscandia”.

da pra pocchiesa

Mirta Da Pra Pocchiesa

Giornalista professionista e responsabile per molti anni del Progetto vittime del Gruppo Abele. Ha rappresentato l’Italia al Consiglio d’Europa sul tema della tratta degli esseri umani e ha fatto parte di gruppi di coordinamento nazionali. Sugli stessi temi ha scritto diversi testi, tra cui Prostituzione. Un mondo che attraversa il mondo (Cittadella, 2011), curato la raccolta Cara senatrice Merlin. Lettere dalle case chiuse (Edizioni Gruppo Abele 2018). È tra i fondatori dell’associazione Casacomune.

dansero

Egidio Dansero

Docente di Geografia economico-politica presso il Dipartimento Culture Politica Società dell’Università degli Studi di Torino. Studia i temi legati allo sviluppo locale sostenibile. Ha una conoscenza approfondita del sistema alimentare locale. Nell’ambito del progetto “Food Commission” del Piano Strategico è ideatore e uno dei promotori dell’Atlante del Cibo. Ha promosso e coordinato l’azione trasversale “cibo-città” nell’ambito di “Torino Smile”, ed è membro del processo “Nutrire Torino Metropolitana”, ideato e coordinato congiuntamente da Città Metropolitana e Università di Torino.

dardo

Fabrizio Dardo

Psicologo che si occupa di sistemi e processi di apprendimento degli adulti nel gruppo FCA. Ama la montagna e vive a Torino con sua moglie Monica e la loro figlia Chiara.

dinelli2

Giovanni Dinelli

Professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari dell’Università di Bologna, si occupa di produzioni biologiche e a basso impatto, delle migliori soluzioni tecniche per l’ottenimento di prodotti ad alto valore nutrizionale e salutistico. Ha pubblicato oltre 100 articoli su riviste internazionali, è il coordinatore del corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Agrarie (Università di Bologna). E’ il coordinatore del master in Produzioni Biologica (Università di Bologna).

francescato-ambiente2

Grazia Carla Francescato

Politica e attivista italiana. Già presidente del Wwf-italia, presidente e parlamentare dei Verdi e portavoce dei Verdi europei. È stata deputata per i Verdi dal 2006 al 2008. È giornalista professionista dal 14 dicembre 1977. Ha collaborato alle più importanti riviste del settore, quali Airone, Natura oggi, Oasis. È stata corrispondente all’estero per l’Ansa, conduttrice del programma Geo su RAI Tre e inviata speciale in Africa e in America latina per la trasmissione Il viaggiatore, sulla stessa rete. Da sempre sostenitrice di un’idea di sinistra che integri valori sociali con valori ecologici e ambientali, nel 2009  è membro del Coordinamento nazionale di SEL. Appassionata di letteratura, cinema e teatro, parla e scrive correntemente inglese, francese e spagnolo.

Collabora da anni con le fedi e con i movimenti spirituali sul dialogo interreligioso per la tutela della Natura e per la lotta al cambiamento climatico. Autrice di numerosi saggi sulle questioni ambientali e di testi sulla relazione tra Natura e Spiritualità.

giorda2


Mariachiara Giorda

Docente di storia delle religioni presso l’Università Roma Tre, si occupa del pluralismo religioso nella società contemporanea, propone buone pratiche di convivenza e sostenibilità, ad es. menù religiosamente inclusivi per le mense scolastiche, la costituzione di luoghi di culto multi-fede. Per Casacomune si occupa di indagare e descrivere il rapporto tra le diverse tradizioni religiose e le teorie e pratiche ecologiche.

Componente del Centro studi della Fondazione Benvenuti in Italia e cofondatrice di Casacomune.

giordano

Alex Giordano

Fonda nel 2000 il collettivo NinjaMarketing primo blog/osservatorio sul marketing non-convenzionale ed i social media e Chief Digital Strategist di Ninjalab. Membro dello IADAS (Accademia di Arti e Scienze Digitali di New York), co-autore di diversi libri sull’innovazione tra cui “Marketing Non Convenzionale” e “Societing Reloaded”, è docente di Societing, Società delle Reti e Social Innovation all’università Federico II di Napoli e Università IULM di Milano. Direttore del Centro Studi Etnografia Digitale e direttore scientifico del progetto di ricerca RURALHUB. E’ considerato tra i massimi esperti di social innovation.

I piano Lorenzo Grasso

Lorenzo Grasso

Esperienza: Scuola teorica pratica Arnaldi- Marva

Laureato in Agricoltura Biologica all’Università di Torino, dal 2007 lavora per la Scuola Malva-Arnaldi di Bibiana, occupandosi di progetti di ricerca e sperimentazione in campo agricolo, agroalimentare ed ambientale, recupero, studio e valorizzazione della biodiversità agraria piemontese, sviluppo dell’agricoltura in ambienti svantaggiati e delle filiere locali, oltre che di formazione, comunicazione e divulgazione.

Responsabile comunicazione e divulgazione della Scuola Teorico-pratica Arnaldi- Malva.

greco

Silvestro Greco

Biologo marino, dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine Anton Dohrn, e prima dell’ISPRA, docente di Sostenibilità ambientale all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, membro della CNSA (Commissione Scientifica Nazionale per l’Antartide), membro della COI (Commissione Oceanografica Italiana), Presidente del Consiglio Scientifico di Slow Fish e del Consiglio Scientifico Ambiente e Mare di Coldiretti. Ha effettuato campagne di pesca scientifica in quasi tutti i mari del mondo partecipando a sei campagne di ricerca in Antartide. Autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali, di due libri, Guarda che mare, con Cinzia Scaffidi (2007); Pesce, illustrato da Sergio Staino, (2015) editi entrambi da Slow Food Editore.

grosso

Leopoldo Grosso

Psicologo e psicoterapeuta, è presidente onorario del Gruppo Abele. Per molti anni è stato coordinatore del settore Accoglienza del Gruppo Abele e formatore dell’Università della strada. Docente per la prevenzione e il trattamento delle dipendenze presso l’Istituto Universitario Salesiano di Torino. È autore di numerose pubblicazioni in tema di dipendenze, consumi e problematiche giovanili. Tra le più recenti Questione cannabis. Le ragioni della legalizzazione, 2018, Atlante delle dipendenze, 2014 (con Francesca Rascazzo) e La comunità terapeutica per persone tossicodipendenti, 2011 (con M. Coletti). È membro fondatore di Casacomune.

IMG_20190916_142633

Bruno Iannaccone

Studioso di antropologia culturale ed etnologia all’Università degli studi di Torino, ha conseguito la laurea triennale in Antropologia, religioni e civiltà orientali all’Università di Bologna Alma Mater Studiorum  e successivamente il Master in Religioni e Mediazione culturale presso l’Università di Roma La Sapienza. I suoi interessi di ricerca si concentrano sui luoghi di culto e lo spazio urbano, il pluralismo religioso e la diversità religiosa, i modelli e le pratiche di interazione tra le comunità religiose e le istituzioni pubbliche, i nuovi soggetti e realtà religiose in Europa.

È ricercatore della Fondazione Benvenuti in Italia.

lasen

Cesare Lasen

Studioso degli aspetti naturalistici dei territori, in particolare delle montagne dell’area dolomitica e prealpina. Autore di varie pubblicazioni scientifiche e divulgative, relatore in convegni e conferenze, membro di comitati di redazione e commissioni di valutazione. Ha svolto vari incarichi istituzionali tra i quali la presidenza del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi ed è attualmente componente del comitato Scientifico della Fondazione Dolomiti-Unesco. Si occupa di temi legati alla conservazione della Natura e dell’ecologia applicata e, in ambito ecclesiale, della custodia del Creato. È membro fondatore di Casacomune.

cassiano luminati

Cassiano Luminati

Esperienza: Alp-food way

Direttore del Polo Poschiavo, centro di competenza per la formazione continua e l’accompagnamento di progetti di sviluppo, fondato nel 2002 quale istituzione di diritto pubblico in Svizzera. Il Polo è capofila del progetto Alp-food Way, un modello di sviluppo sostenibile per le aree montane periferiche basato sulla conservazione e valorizzazione del patrimonio alimentare culturale dello Spazio Alpino e sull’adozione di strumenti innovativi di marketing e governance. Promuove inoltre l’emergere di un’identità alpina transnazionale basata sui valori culturali comuni espressi nel patrimonio alimentare. I risultati del progetto includono una mappatura del patrimonio alimentare tradizionale, creazione di un inventario online, corsi e unità educative e una piattaforma di scambio culturale basata su eventi e tour turistici.

mercalli2

Luca Mercalli

Climatologo, direttore della rivista Nimbus, presiede la Società Meteorologica Italiana, associazione nazionale fondata nel 1865. Si occupa di ricerca su climi e ghiacciai alpini, insegna sostenibilità ambientale in scuole e università in Italia, Svizzera e Francia e la pratica in prima persona, vivendo in una casa a energia solare, viaggiando in auto elettrica e coltivando l’orto. E’ consulente dell’Unione Europea e consigliere scientifico di ISPRA-Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Per RAI ha lavorato a “Che tempo che fa”, “Scala Mercalli” e “TGMontagne” e ora su Rainews. Editorialista per La Stampa e Il Fatto Quotidiano, ha al suo attivo migliaia di articoli e oltre 1900 conferenze. Tra i suoi libri: Filosofia delle nuvole, Che tempo che farà, Viaggi nel tempo che fa, Prepariamoci, Clima bene comune, Il mio orto tra cielo e terra, Non c’è più tempo, e il libro per bambini Uffa che caldo.

oddone2

Emiliano Oddone

Geologo. È stato contrattista di ricerca all’Università di Ferrara per il rilevamento e la realizzazione dei Fogli Geologici scala 1:50000 (Progetto CARG), Cortina d’Ampezzo (concluso nel 2007), Dobbiaco (in avanzamento), Longarone (in avanzamento), Silandro (in avanzamento). Contrattista di ricerca al CNR-IRPI di Padova per la realizzazione di studi relativi al rischio da frana in zone dolomitiche. Ha collaborato con l’Ecomuseo Vajont a numerose esperienze didattiche e divulgative a sfondo geoturistico. Ha effettuato numerose esperienze didattiche in scuole di ogni ordine e grado su temi geologici, paesaggistici ed ambientali. Ideatore e co-fondatore di Dolomiti Project srl si occupa della valorizzazione della geodiversità, di servizi al geoturismo (geoturismo di comunità), di progetti di comunicazione dei valori ambientali e della scienza, della mappatura del patrimonio geologico e paesaggistico e di editing con finalità divulgative.

omizzolo

Marco Omizzolo

Dottore di ricerca in sociologia, ricercatore Eurispes e Amnesty, responsabile scientifico della coop. In Migrazione e presidente della rivista Tempi Moderni. Tra le ultime pubblicazioni, La Quinta Mafia (RadiciFuture editore), L’asilo come diritto (Aracne ed.). Ha partecipato alla collettanea La Repubblica d’Europa (Add ed.) curando il capitolo sul lavoro. È stato animatore nel 2016 degli scioperi dei lavoratori agricoli indiani sikh nel pontino e nel dicembre del 2018 è stato insignito della medaglia al merito della Repubblica dal presidente Mattarella per “la sua coraggiosa opera in difesa della legalità attraverso il contrasto al fenomeno del caporalato”. Relatore per Casacomune sul tema sfruttamento ambientale/lavorativo.

petrini

Carlo Petrini

Si occupa di enogastronomia dal 1977 sui principali periodici e giornali italiani e partecipa attivamente alla nascita, con Stefano Bonilli, del Gambero Rosso, inizialmente inserto mensile del Manifesto. Fonda la “Libera e Benemerita Associazione degli Amici del Barolo”, che diventerà nel luglio 1986 Arcigola, mantenendo forti legami col Gambero Rosso e con la rivista La Gola.È ideatore di importanti manifestazioni come Cheese, il Salone del Gusto di Torino e la più recente manifestazione Terra Madre, in contemporanea al Salone del Gusto. Il 9 dicembre 1989 a Bra viene fondato il Movimento Internazionale Slow Food. Ha collaborato t con l’Unità e La Stampa; dal 2007 è una firma di Repubblica.

È in prima linea in una battaglia contro gli OGM. Nel 2008 il quotidiano inglese Guardian lo posiziona tra le 50 persone che potrebbero salvare il pianeta. Convinto sostenitore di una agricoltura maggiormente “compatibile”, individuando in essa anche una modalità di maggiori rese, critico dello strapotere dell’industria agro-alimentare. Autore di numerosi libri, trai i più recenti Un’idea di felicità (con L. Sepúlveda, 2014), Biodiversi (con S. Mancuso, 2015) e Vivere per qualcosa (con L. Sepúlveda e J. Mujica, 2017).

petrosino

 Silvano Petrosino

Insegna Teorie della Comunicazione e Antropologia religiosa e media presso l’Università Cattolica di Milano. Insegna inoltre Antropologia del sacro presso L’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: Emmanuel Levinas. Le due sapienze, Feltrinelli, Milano 2017; Contro il posto umano. Ripensare l’uomo, ripensare l’animale (in collaborazione M. Iofrida) EDB, Bologna 2017; Contro la cultura. La letteratura, per fortuna, Vita e Pensiero, Milano 2017.

reviglio2

Carlotta Reviglio

Studentessa universitaria, portavoce del movimento Fridays for future di Torino

rifolfi

Luca Ridolfi

Docente di Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture presso il Politecnico di Milano. Esperto di risorse idriche e di impronta idrica virtuale delle merci.

sagnet

Yvan Sagnet

Giunto in Italia per motivi di studi nell’agosto 2008, nel 2013 ha conseguito la Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso il Politecnico di Torino.

Portavoce durante lo sciopero alla masseria Boncuri (Nardò) contro i caporali e gli imprenditori agricoli. Ha lavorato come sindacalista per la FLAI-CGIL, fondatore dell’associazione internazionale anti caporalato NO-CAP.

È stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel 2017.

salvini chef

Simone Salvini

Laureato in Lettere e Filosofia all’Università degli studi di Firenze, consegue un dottorato in Psicologia a indirizzo storico con specializzazione Ayurvedica presso l’Università Florid College e NY College in Pisa. Nel 2000 si trasferisce in Irlanda lavorando per ristoranti vegetariani e poi in India: Punjab e New Delhi, per approfondire la cucina ayurvedica. Dal 2005 al 2011 lavora nella cucina di Pietro Leemann a Milano, di cui diventa chef executive. Dal 2008 insegna in istituti alberghieri di Milano, collabora alla formazione dei cuochi interni alla Camera dei Deputati, con l’Associazione Vegetariani Italiana, e l’Istituto Europeo di Oncologia di Umberto Veronesi. Svolge corsi di cucina naturale vegetariana per le scuole di cucina, è executive chef di Organic Academy, accademia di alta cucina naturale e vegetariana, dove svolge corsi di cucina e servizi di formazione per gruppi alberghieri, ristoranti e chef professionisti. Nel 2015 a Expo si occupa di ristorazione presso il Padiglione del Biologico e del Naturale. Attualmente vive tra Milano e Bologna impegnato in un progetto in collaborazione con Funny Veg Srl (editore di FunnyVegan): la Ghita Academy, un’accademia di Cucina Vegetale dedicata ai professionisti del settore per trasmettere l’amore per la cucina e per le persone.

CinziaScaffidi2017

Cinzia Scaffidi

Giornalista e docente. Si occupa di questioni globali legate al cibo, e di come queste siano connesse tra loro. Insegna in diverse scuole ed atenei, tra cui l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. I suoi libri più recenti sono Che mondo sarebbe – Pubblicità del cibo e modelli sociali e Il mondo delle api e del miele, entrambi pubblicati da Slow Food Editore.

selvaggi

Alberto Selvaggi

Dopo una formazione in campo naturalistico, lavora da anni presso dell’Istituto per le piante da legno e l’ambiente (I.P.L.A. S.p.a.) dove si occupa di ricerca applicata in campo botanico nel territorio piemontese. Ha inoltre collaborato a progetti di ricerca internazionali sulla flora e la vegetazione delle Alpi e ai progetti di ricerca promossi da Ministero dell’Ambiente, ISPRA, Società Botanica Italiana, Società Italiana Scienza della Vegetazione sulle Liste Rosse della Flora d’Italia, l’identificazione delle Aree di Importanza Botanica in Italia, l’interpretazione e il monitoraggio di habitat e specie della Direttiva “Habitat” in Italia. Collabora alla realizzazione della nuova Checklist della Flora vascolare d’Italia. Cura dal 2005 una rubrica di segnalazioni floristiche sulla Rivista piemontese di Storia naturale e ha promosso la realizzazione di incontri e giornate di studio sulla flora del Piemonte e sulla ricerca delle orchidee spontanee.

shiva2

Vandana Shiva

Fisica quantistica, filosofa ed economista, è considerata la teorica più nota di una nuova scienza: l’ecologia sociale. Dirige il Centro per la Scienza, Tecnologia e Politica delle Risorse Naturali di Dehra Dun in India. È conosciuta grazie al successo di Monocolture della mente (1995), un best-seller in tutto il mondo, e in Italia anche grazie al documentario del 2009 di Ermanno Olmi, Terra Madre, che mostra la raccolta del riso, nei pressi della fattoria Navdanya nella valle del Doon, dove sono custoditi i semi delle varietà locali di riso, tramandati di generazione in generazione.

Attivista politica e ambientalista, si è battuta per cambiare pratiche e paradigmi nell’agricoltura e nell’alimentazione; si è occupata di questioni legate ai diritti sulla proprietà intellettuale, alla biodiversità, alla bioetica, alle implicazioni sociali, economiche e geopolitiche connesse all’uso di biotecnologie e ingegneria genetica. Nel 1991 fonda Navdanya (in hindi “nove semi) per la difesa dei semi autoctoni contro le multinazionali che rivendicano come “proprietà intellettuale” varietà agricole selezionate nei secoli da comunità locali. Nel 1993 ha ricevuto il Right Livelihood Award, detto il Premio Nobel alternativo. È vegetariana.

solibello

Filippo Solibello

Conduttore radiofonico, sensibile alle questioni ambientali. Dal 2011 conduce Caterpillar AM, la mattina, su Rai Radio2, mentre negli undici anni precedenti ha condotto la versione pomeridiana dello stesso programma. Nel 2005 ha inventato e lanciato, sempre a Radio2, M’illumino di meno, la campagna sui temi del cambiamento climatico e del risparmio energetico. Molto attivo nella comunità radiofonica europea, nel 2015 ha creato RadioCity Milano, il festival mondiale delle radio.

Gianni-Tognoni2-650x400

Gianni Tognoni

Dottore in Filosofia e Teologia e laureato in Medicina e Chirurgia, ha svolto dal 1969 attività di ricerca presso il Laboratorio di Farmacologia Clinica dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”. È stato consulente WHO per la selezione dei farmaci essenziali, con missioni in diversi paesi dell’America Latina, Medio Oriente, Africa; Direttore del Consorzio Mario Negri Sud; membro della Commissione Unica del Farmaco (CUF) del Ministero della Sanità. Segretario del Tribunale Permanente dei Popoli. Attualmente è direttore del Consorzio “Mario Negri Sud”. Ha pubblicato molti articoli e volumi ed è socio fondatore e membro del Comitato di Redazione di riviste italiane di ricerca e divulgazione scientifica; è inoltre membro del Comitato Editoriale di riviste internazionali di metodologia clinica, epidemiologia, ricerca clinica cardiovascolare.

trucco

Lorenzo Trucco

Avvocato, Presidente dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI).

vanoli2

Alessandro Vanoli

Laureato in Storia della Filosofia medievale e ha conseguito il dottorato a Venezia, Ca’ Foscari, in Storia Sociale europea. Si è occupato di Spagna medievale e di rapporti tra cristiani e musulmani nel mondo iberico. Dal 2002 al 2012 ha insegnato presso l’Università di Bologna e presso l’Università Statale di Milano storia del Mediterraneo, lavorando in particolare sulla storia della medicina araba e sulla presenza islamica in Sicilia. Dal 2008 si occupa del rapporto tra mondo mediterraneo e spazio atlantico, studiando in particolare la presenza islamica nel Nuovo Mondo nella prima età Moderna. Dal 2012 collabora con alcuni festival culturali e con l’editore il Mulino. Si dedica a progetti teatrali quanto ad attività didattiche legate alla conoscenza del mondo islamico e alla promozione della storia. Nel 2015 ha pubblicato Quando guidavano le stelle, il racconto, in parte autobiografico, di un viaggio mediterraneo sviluppato nel tempo e nello spazio, poi L’ignoto davanti a noi, affrontando il tema della scoperta geografica e della fine dello spazio esplorabile. Ha curato la mostra “Goccia a goccia dal cielo cade la vita. Acqua, Islam e Arte”, nel 2019, presso il Museo d’arte orientale di Torino. Collabora attualmente con Radio RAI 3 e con il quotidiano Il Corriere della Sera.

veronesi

Alberto Veronesi

Esperienza Arvaia

Presidente di ARVAIA Società Cooperativa agricola e community supporter a Bologna.

zanotelli

Alex Zanottelli

Religioso, presbitero e missionario italiano, facente parte della comunità missionaria dei Comboniani. Missionario comboniano per il Sudan, restandovi dal 1965 al 1978. DaI 1978 al 1987 direttore della rivista “Nigrizia”. Dal 1994, fino al 2002, ha vissuto a Korogocho, una delle infinite “per estensione e miseria” baraccopoli di Nairobi. Dall’aprile 2002 è rientrato stabilmente in Italia. È l’ispiratore e il fondatore di diversi movimenti italiani tesi a creare condizioni di pace e di giustizia solidale. Sostenitore e animatore dei movimenti italiani per l’acqua pubblica. È direttore, sin dalle origini, della rivista nonviolenta fondata da don Tonino Bello, Mosaico di Pace

Il 23 settembre 2013 gli viene conferita la laurea honoris causa in Giurisprudenza in “Sistemi giuridici ed economici del Mediterraneo: società, ambiente, culture» dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

zanotti

Fabrizio Zanotti

Cantautore